Cosa ci dicono le primarie argentine

scioli_massa_macri

Come da previsione le PASO (Primarias Abiertas Simultaneas y Obligatorias) di domenica hanno visto l’affermazione di Daniel Scioli (Frente Para la Victoria) su Mauricio Macri (alleanza Cambiemos) con una differenza fra i due schieramenti di ben 8 punti (FPV 38,52% -Cambiemos 30%); in terza posizione è arrivato l’ex Kirchnerista dissidente Sergio Massa (Unidos por una Nueva Argentina-UNA 20,58%).

Per vincere le elezioni direttamente al primo turno ed evitare così il ballottaggio,il prossimo 25 di ottobre,in base a quanto stabilisce la Costituzione,il primo classificato deve riuscire ad ottenere o il 45% dei voti o il 40% ma con oltre 10 punti di distacco dal secondo classificato.

Come valutare questi numeri? Scioli con un gap importante ma non sufficiente,è molto vicino alla fatidica soglia del 40%  e quindi alla possibilità di chiudere subito la partita,ma gli manca quel qualcosa che dovrà necessariamente cercare nei prossimi due mesi al di fuori del recinto di voti kirchnerista.

Dall’altro lato il compito dell’opposizione appare molto difficile ma non impossibile: costringere il front runner del Frente Para la Victoria ad andare al ballottaggio per poi unire gli sforzi e batterlo così al secondo turno.Mai come oggi le parole pronunciate qualche settimana addietro dal giornalista Nelson Castro appaiono come profetiche! Se non fossero bastate,una ulteriore conferma della necessità da parte dell’opposizione di far fronte comune per sconfiggere il FPV è arrivata proprio dal feudo kirchnerista per eccellenza: la Provincia di Santa Cruz,cuore pulsante K e terra di residenza dell’intera famiglia Kirchner.Qui Maximo Kirchner (figlio della Presidenta) candidato unico per la Camera Deputati del FPV,è stato sconfitto clamorosamente dopo uno scrutinio al cardiopalma da una opposizione che in quel contesto si presentava unita (coalizione elettorale “Unión Para Vivir Mejor” formata da UCR, Encuentro Ciudadano, AR-CC,Socialismo,Frente Renovador,PRO) per 3 punti di differenza (47,92%-44,39%).

Nella fondamentale Provincia di Buenos aires infine Maria Eugenia Vidal candidata del PRO alla carica di Gobernadora,ha raccolto il numero più alto di preferenze,anche se in termini assoluti il FPV si è confermato prima forza sommando i voti presi nella competizione interna (molto tesa,un testa a testa) fra l’attuale capo di gabinetto Anibal Fernandez e il Presidente della Camera deputati Julian Dominguez.

Che dire poi delle immancabili intimidazioni e brogli elettorali,subito denunciati, che si sono verificati in diversi seggi del paese in cui “misteriosamente” zelanti segretari di seggio appartenenti a La Campora hanno fatto sparire le schede del PRO per condizionare e indirizzare così l’elettorato a votare per il FPV? In rete è subito rimbalzato l’hashtag #frode

A bocce ferme analizzando i numeri,appare più che evidente che nel caso vi dovesse essere il ballottaggio per decidere il prossimo Presidente, il 20% di Sergio Massa sarà decisivo e tutti gli occhi saranno puntati inevitabilmente su di lui.Cosa farà Sergio Massa? Stringerà un accordo con Mauricio Macri(teoricamente potrebbe anche rinunciare a presentarsi già dal primo turno) o il richiamo delle sirene peroniste degli ex compagni lo spingerà ad appoggiare Daniel Scioli che ha già iniziato un “corteggiamento” nei confronti del suo elettorato appellandosi all’unità del peronismo e parlando di affinità programmatiche con il Massismo? Per il momento Massa non si è sbilanciato, ma si è limitato a parlare di una necessità di cambio di direzione del paese dal 10 dicembre,giorno in cui si insedierà il nuovo Presidente.Certo è che richiederà un prezzo politico salato per assegnare i suoi voti.

 

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s