Il narcotraffico in Argentina

Una puntata SCONVOLGENTE di Periodismo Para Todos! Vedere per credere… “El narcotrafico en la Argentina”.
Guardatela,IMPRESSIONANTE, non ci sono parole! dal min 39 e 20 sec il giornalista Jorge Lanata dopo aver pubblicizzato il suo nuovo libro “K la decada robada” (10 anni riassunti nei principali fatti di malversazione, ben differenti dalla “decada ganada” favoleggiata dalla propaganda kirchnerista) mostra delle intercettazioni telefoniche fra narcotrafficanti a Rosario (il clan de “los monos”, le scimmie, capeggiati dalla famiglia Cantero).
Rosario pare infatti essere diventata il PRINCIPALE CENTRO DI DROGA E NARCOS del paese.Nella puntata vengono mostrate poi delle riprese video di un omicidio (una macchina che si affianca ad un’altra e spara).
Rosario è piena di “bunkers”, case minuscole,diroccate (anche in pieno centro) dove la gente va li a comprare la droga (marijuana e cocaina, spacciate anche da bambini di appena 11 anni) alcuni fanno da palo… guardate voi stessi il videoreportage…. Per non parlare poi dei “sicarios”! Gente (intervistati con i volti oscurati) che indipendentemente dalla droga o meno, se li assoldi per 50 pesos anche meno ti ammazza chi desideri! Mi ero reso conto con i miei stessi occhi che in Argentina la situazione era ben diversa da quella tanto decantata, ma sinceramente credevo che questo scenario di produzione di “droga,narcos e sicarios” fosse confinato alla Colombia e al Venezuela… invece ora anche l’Argentina purtroppo è diventato paese produttore di droga!
Nella puntata viene raccontata anche la storia di Ariel Avila, ragazzo appena ventenne, appartenente ad un gruppo rap insieme a suoi amici coetanei.Ariel era il loro principale componenente.Dico era in quanto Ariel è stato ucciso perchè “ha avuto il coraggio” di scrivere canzoni di ribellione contro i narcos

PERIODISMO PARA TODOS-EL NARCOTRAFICO EN LA ARGENTINA

Advertisements